eFinancialCareers

La “ nuova figura” dell’Operatore di sportello

Negli ultimi anni la figura dell’Operatore di sportello è molto cambiata.

Assumendo una veste di “ professionista dell’accoglienza” , l’impiegato che lavora allo sportello è sempre più gravato da una serie di responsabilità, come quella di consigliare i clienti sui prodotti da banco (per esempio carte di credito, carte ricaricabili, conti correnti, polizze assicurative etc.), saper vendere i prodotti bancari, svolgere le classiche mansioni contabili e amministrative e saper gestire i reclami.

L’Operatore di sportello è la prima figura con cui si interfacciano i clienti entrando in banca. Definito, anche, “primo biglietto da visita” della banca, l’Operatore bancario front-office occupa, nella struttura aziendale, una posizione che lo vede coinvolto all’interno di una rete di relazioni (gerarchiche e non) e lo ritiene responsabile della realizzazione di attività non solo esecutive.

Per esercitare questa professione è indispensabile che l’Operatore abbia una ottima conoscenza tecnico-contabile, capacità di analisi, propensione al risultato e capacità commerciali ( non da poco è la capacità di saper interpretare i bisogni degli interlocutori), una ottima conoscenza degli strumenti informatici e continuo aggiornamento sui servizi che la propria banca è in grado di offrire.

Di solito le banche riservano questa figura ai neoassunti.

L’attenzione riposta verso il cliente, la possibilità di instaurare un rapporto personale con l’impiegato allo sportello, insieme a competenza e professionalità sono i principali motivi di soddisfazione per il 65% dei clienti di una banca.

Commenti (3)

Comments
  1. Salve, avendo letto il servizio sul sito e avendo effettuato un corso professionale regionale proprio per op. di sportello, considerandosi una persona che oltre all’aspetto commerciale (venditore) è molto precisa e corretta, vorrei capire qual è la prassi da seguire per poter ricoprire tale ruolo (oltre ad avere un amico direttore di filiale o quant’altro). Grazie per eventuali risposte.

  2. Ciao Salvatore. Posso provare a risponderti io alla tua domanda.
    Io ho 25 anni, ho conseguito la laurea magistrale (5 anni) in economia e commercio e ho fatto uno stage di 3 mesi presso una banca (non dico il nome perchè non so se si può). Dopo lo stage ho mandato i curriculum a tutte le banche e l’anno scorso, avendo fatto bene nello stage, senza avere parenti/conoscenti in banca, sono stato assunto per 9 mesi. Finito il contratto mi hanno lascaito a casa, ma 3 mesi dopo mi hanno assunto a tempo indeterminato. Il mio consiglio è semplicemente mandare tanti curriculum e prepararti bene sui test di logica e i colloqui di gruppo (a me personalmente i primi che ho fatto sono andati male, ma dopo un po’ ci prendi la mano), il “valore” del curriculum non fa la differenza. Sucessivamenti devi farti in quattro se ti danno l’occasione di dimostrare quello che vali. Nel mio caso so per certo che gli stagisti che hanno preso dopo di me non gli sono mai andati a genio, ma sono comunque stati chiamati a sostenere il colloquio.

  3. Bell’articolo, come sempre.
    Vorrei chiedere un parere a chiunque possa aiutarmi. Mi sono laureato (LM in Corporate Banking) da poco e mi piacerebbe molto intraprendere un percorso di crescita professionale in una banca. Diversamente da quello che in molti desiderano (ossia entrare subito nel back office e in aree specifiche come Finanza e Rischi..) io desidero avviare la carriera dal front office, poiché mi è sempre piaciuto il rapporto con la gente e il fatto di essere d’aiuto ai problemi del cliente quotidianamente. Ho notato però che gli annunci di lavoro per queste posizioni richiedono tutti una esperienza almeno triennale. Mi chiedo ora: se nessun istituto mi aiuta “per primo” a fare questa esperienza, come faccio ad entrare in questo mondo?
    Ho letto di corsi per “operatore di sportello” erogati da enti che erogano anche master avanzati o corsi professionali. Sono validi questi corsi? aiutano davvero ad apprendere le pratiche quotidiane dello sportello? vengono considerati poi dalle banche? ossia vale la pena seguire un corso di questo, sapendo che poi magari le banche considereranno le mie candidature anche se non ho esperienze “pratiche!?
    grazie a chiunque vorrà rispondere, mi aiuterebbe a realizzare (spero) il sogno di una vita!

Reagire

Screen Name

Required

Email

Please enter a valid email address

Consult our community guidelines here

Raccontaci le tue notizie

Contattate l'editorecon vostro feedback, notizie, consigli o argomenti.

Raccontaci le tue notizie

Please fill out the following form:
First Name:

Last Name:

Email:

Your Story:


Thank you. Will contact you shortly.
A server error occurred. Please try