eFinancialCareers

Crédit Agricole sbarca in Italia con 500 assunzioni

Crédit Agricole pensa di assumere 500 persone e aprire nuovi sportelli sia nel Nord Italia che a Roma e Napoli.

La banca francese che da primo azionista di Banca Intesa (prima della fusione con il gruppo San Paolo) è sbarcata direttamente sul mercato italiano acquistando 665 sportelli nel Nord Italia.

Come ha spiegato il direttore generale Georges Pauget, si prevede di completare la costituzione della rete italiana entro il primo luglio. A settembre dovrebbe partire la campagna commerciale, mentre il mese successivo sarà presentato il business plan della nuova rete italiana, composta da Cariparma, FriulAdria e 202 sportelli ex Intesa.

La nuova rete italiana – ha spiegato il presidente di Cariparma e responsabile di Crédit Agricole per l’Italia Ariberto Fassati – assumerà 500 persone, portando così il suo organico a quota 7.250. Gli sportelli saranno 665 in 9 regioni concentrate nel nord del paese con oltre 1,9 milioni di clienti. “Complessivamente il Crédit Agricole avrà in Italia oltre 10.000 dipendenti”, ha spiegato Fassati. “La nostra sarà una attività di sviluppo e non di ristrutturazione”, ha sottolineato.

Il gruppo bancario francese pensa anche di aprire un centinaio di nuovi sportelli entro il 2010, come ha spiegato il responsabile finanziario Gilles de Margerie. Pauget ha invece indicato che l’Agricole è scarsamente interessato ad assorbire in blocco le altre 197 agenzie che Intesa-San Paolo deve cedere, anche se il dossier, nel caso di una cessione in piccoli blocchi, potrebbe essere riesaminato.

Comments (36)

Comments
  1. Interessante sapere che un istituto bancario importante come Crédit Agricole, sbarca in Italia con un progetto così importante. Come e quando avverrà la selezione per i candidati interessati alle posizioni relative al back office estero?

  2. Finalmente un istituto di credito importante come Crédit Agricole, da una grande opportunità a noi giovani del sud, desiderosi non solo di lavorare presso un team di grande prestigio e di alta professionalità ma anche di dimostrare la Ns grande voglia di lavorare e di emergere.

  3. Questa per me è una favolosa notizia….
    mi piacerebbe sapere quando avverranno le selezioni per l’assunzione nei diversi paesi italiani.
    cordiali saluti

  4. Ottimo investimento, sperando che diano l’opportunità per inserirsi.Cordiali saluti

  5. Ottima opportunita per il mercato Italiano diventato sempre più europeo e concorrenziale..
    Mi chiedevo se il Credit Agricole aprira’ nuove filiali nel retail con il suo nome o con la denominazione sociale delle Banche Italiane controllate (Cariparma/FriulAdria).

  6. era ora che una banca estera e francese soprattutto facesse le cose sul serio

  7. E’ davvero un’ottima notizia e una grande opportunità, soprattutto per chi da alcuni anni già lavora nel mondo bancario e ha voglia di fare una nuova esperienza presso un grande gruppo estero…..
    Speriamo che vengano adeguatamente pubblicizzate le modalità di invio del curriculum….

  8. Ottima notizia, sperando che altre Banche straniere sbarchino in Italia…per aprire un pò il mercato…con tutte queste fusioni….

  9. Bellissima notizia…speriamo che diventi ancora più bella. Cordiali saluti

  10. sono felice che una banca così importante venga ad operare in italia. Perchè nei programmi non si parla della sicilia.

  11. è un’ottima notizia. spero che non si adattino al solito metodo di assumere e gestire il personale (per non parlare del rapporto col cliente) che hanno le banche italiane, ma che portino veramente un po’ di novità europee anche qui

  12. Sono felice che una nuova realtà straniera si affaccia sul panorama italiano, speriamo che si aprano nuove possibilità di lavoro per noi giovani.

  13. Sono contenta, speriamo solo di abbassare i costi per i correntisti ,c he come sappiamo sono i più alti in Europa; chissà perchè riusciamo sempre a primeggiare negativamente!

  14. Notizia super; le speranze sono che le selezioni siano “pulite” e le modalità di invio curriculum siano abbastanza chiare.

  15. mi sembrate una banda di ragazzini con fumo negli occhi. allora vi chiarisco le idee. Credit Agrigole ha semplicemente acquistato la Cariparma e 200 sportelli di Intesa. Io lavoro in Cariparma e vi posso assicurare che qui il clima è molto pesante. Lavoratori maltrattati, professionisti seri che vengono trasformati in venditori di saponette con l’unico obiettivo di fare budget, bancari umiliati dalla direzione solo perchè non riescono a rifilare polizze alle vecchiette. Ti costringono a vendere di tutto, veramente di tutto, anche prodotti completamente fuori mercato. Il cliente viene considerato semplicemente un pollo da spennare. Spero che sappiate che l’ex presidente della Fondazione Cariparma si dovette dimettere a causa del suo coinvolgimento con Parmalat, di cui era consigliere d’amministrazione. Altro che Banca internazionale, qui ci troviamo nella tipica azienda fantozziana, le cui azioni sono state in parte acquistate da una banca straniera. I sindacati sono sul piede di guerra, ma non serve a nulla. Beati voi che avete ancora la forza di sognare! Vi saluto augurandovi di non dover mai lavorare con certa gente. Mandate il vostro curriculum a banche serie! Buona fortuna.

  16. Ottima notizia che spero sia foriera di ottime opportunità.

  17. Condivido le auspichevoli aspettative positive degli altri “opinionisti”. E’ lapalissiano che per entrare/ritagliarsi una fetta del mercato nostrano si debba adottare un piano di marketing efficace, aggressivo, accolto da quella clientela retail e/o affluent che può aderire alle proposte commerciali competitive con minor difficoltà di migrazione.
    Spero che tale realtà sia composta prevalentemente da risorse umane che si siano distinte per evidenti risultati concreti, sono per l’assegnazione dei ruoli per motivi “meritocratici”, quindi auspico che i futuri candidati possano essere selezionati per capacità e non perchè “segnalati”.

  18. Mi spiace …ma purtroppo cio che ha detto Francesco è pura verità….non si è più bancari ma piazzisti e venditori e più pelo hai più vai avanti

  19. un nuovo colosso in campo nel Retail Banking italiano…maggior concorrenza…sarà un vantaggio per tutti gli operatori…

  20. condivido in pieno quello che dice francesco, aggiungendo che per far carriera l’unico modo e’ quello di cambiare istituto, altrimenti se aspetti che ti venga riconosciuto il tuo lavoro stai fresco….meditate!!

  21. Il Credit Agricole si adeguerà al mercato stagnante italiano anche perchè i signori delle HR sono pur sempre dei parmigiani attaccati al loro posto di lavoro, i quali oltre Parma non hanno mai messo piede. Chi parla è un MBA che ha svolto con Cariparma un paio di colloqui non andati a buon fine, in quanto “non avevano bisogno di figure professionali del mio livello”. Meno male che mi ha assunto una banca americana. Ah dimenticavo, se non sbaglio dovrebbe essere Adecco a svolgere le pre-selezioni per assumere un po’ di gente ai soliti 1300 euro mensili. Auguri a tutti.

  22. Sarebbe una bella occasione per molte persone avere una nuova possibile carriera in un gruppo straniero visto che in Italia non è più possibile fare nulla.Mi piacerebbe avere la possibilità di farmi conoscere.

  23. filamente un gruppo serio in italia
    speriamo anche nelle assunzioni

  24. Chiedo a Silvano dell’Hedge Funds; Io sono un dipendente del Gruppo Intesa Sanpaolo che ha un MBA: perché non mi dici qual è questa banca americana che ti ha assunto???? Grazie

  25. Mossa a dir poco fantastica di Intesa-SanPaolo! Giusto per non concedere nulla alla reale concorrenza di Capitalia, Unicredit, MPS e altri… i 500 (meno di una persona a sportello mmmmm…) posti servono giusto per non far scomodare l’autority, che si dimostra ancora una volta una scatola vuota.
    Io fossi in voi non punterei un cent sui nuovi sportelli SanIntesaAgricole…

  26. Speriamo che non diventi il solito carrozzone fatto di nepotismi e clientele, senza meritocrazia.

  27. Confermo quanto detto da Silvano. Ho fatto l’mba e anche il colloquio con Cariparma a gennaio… si sono già adeguati!!! Siamo troppo cari per le loro posizioni!!!

  28. Sono convinto del fatto che ormai il ns mercato è saturo e che possibilità di carriera vanno al di là delle proprie credenziali e capacità produttiva … la meritocrazia è finita… resta solo per noi del settore diventare prodotti rari per poi rinegoziarsi con altri istituti..

  29. Spero solamente che la residenza non sia, come spesso avviene per altri istituti di credito, un criterio selettivo che avvantaggi chi è già inserito in un contesto territoriale favorevole, anche perchè in tutta sincerità non riesco a trovarne una motivazione valida.

  30. spero che vengano presi in considerazione anche i curriculum di persone che non hanno avuto esperienza nel settore ma in possesso di una laurea in economia con 110/110 e lode, ancora che non si considerino solo i giovani con età fino ai 28 anni solo per usufruire dei contratti di apprendistato, poichè i giovani di 30 anni devono avere anche delle possibilità

  31. Auguriamoci che riusciremo a sistemarci definitivamente perchè non si può più vivere in questo modo!

  32. Speriamo assumano neolaureati! anche se io meridionale non avrei la benchè minima speranza di essere selezionato per le prove selettive! (mi si scusi il gioco di parole!)

  33. Perchè non rileva gran parte degli sportelli CARIPLO ? Noi vecchi clienti della Ca’ de sass non ne possiamo più di SANTINTESA!

  34. Che ridere, concordo con Francesco del Retail banking, le situazione tragicomica della banca italiana è esattamente quella descritto dal buon Giuseppe Cloza in “Banca bassotti”, quelle che leggo sembrano citazioni testuali prese dal testo.. Gente costretta a fare il venditore di saponette, a spennare le vecchiette, a vendere i prodotti più esotici ed improbabili.. Va avanti chi ha il pelo, che immensa tristezza. Buon lavoro a tutti!

React

Screen Name

Required

Email

Please enter a valid email address

Consult our community guidelines here

Tell Us Your News

Email the editor with your feedback, news, tips or topics.

Tell us your news

Please fill out the following form:
First Name:

Last Name:

Email:

Your Story:


Thank you. Will contact you shortly.
A server error occurred. Please try