eFinancialCareers

Equity derivatives: quanto guadagna un sales a Milano?

Fino a 75.000 euro se junior, fino a 110.000 euro se si ha alle spalle un’esperienza da senior. Con bonus molto variabili, che normalmente per un senior arrivano al 100% della retribuzione o al 10% delle transazioni collocate sul mercato.

“In Italia, per i sales in ambito equity derivatives, a un livello molto junior di parte dai 35.000-55.000 euro più una parte variabile che va dal 30% al 50%”, spiega Giorgio Veronelli, executive manager di Michael Page a Milano che segue da vicino il banking e la finanza. “Per i sales di livello junior saliamo a 55.000-75.000 più un variabile dal 50% al 100%”.

Per chi ha un’esperienza senior, invece, lo stipendio sale a 75.000-110.000 euro più una parte variabile che normalmente oscilla dal 50% al 100%, oppure dal 5% al 10% di ciò che portano a casa. Con un’avvertenza: “Bisogna tenere presente che comunque sia per trading che per sales, quando parliamo di senior, stiamo parlando di associati o al massimo vice-president, non di directors per esempio, che sono figure responsabili dei desk”.

Stipendi ben inferiori a quelli che si guadagnano a Londra. Una recente stima di RJF Global Search indica fra le 90.000 e le 120.000 sterline (133.000-177.000 euro) lo stipendio base per un senior sales di derivati equity impiegato in una banca di caratura internazionale nella City. Ma è soprattutto nei bonus che si vede la differenza: a Londra, pur con un’ampia variabilità, salgono a livelli compresi fra il 300 e il 500% dello stipendio.

Il gap fra Londra e Milano (o altre città italiane), secondo Napier Scott, è destinato però ad assottigliarsi nel tempo. Merito della forte appetibilità di alcune posizioni-chiave di sales di equità derivatives in Italia, un paese la cui qualità della vita è considerata molto allettante (specie per le figure senior) rispetto alla City.

Un settore, quelli dei derivati azionari, che secondo i recruiter resta caldissimo nonostante sia molto forte ormai da qualche anno. In questo momento si segnala in particolare l’interesse degli investitori per i prodotti strutturati. E molte grosse banche, a Londra, cercano figure come international sales, esperti in corporate equity derivatives e sales in grado di collocare prodotti destinati al mercato ‘retail’.

Fra le banche più propense ad assumere figurano – sono sempre i recruiter a parlare – Société Generale, Deutsche Bank, CSFB, UBS e BNP Paribas. Barclays Capital ha preso a bordo parecchi sales nell’Europa continentale oltre che a Londra e sono state attive anche Merrill Lynch, JP Morgan, Morgan Stanley, Goldman Sachs, Lehman Brothers e Bear Stearns.

Commenti (0)

Comments

Reagire

Screen Name

Required

Email

Please enter a valid email address

Consult our community guidelines here

Raccontaci le tue notizie

Contattate l'editorecon vostro feedback, notizie, consigli o argomenti.

Raccontaci le tue notizie

Please fill out the following form:
First Name:

Last Name:

Email:

Your Story:


Thank you. Will contact you shortly.
A server error occurred. Please try